Luoghi di Roma in cui è vissuta Sr. M. Teresa Spinelli tra il 1789 e il 1821


1.Chiesa di S. Marco a Piazza Venezia, dove Teresa Spinelli fu battezzata il 2 ottobre 1789.
2.Zona in cui sorgeva la casa natale di Teresa Spinelli (Via della Pedacchia, 10), demolita per costruire il monumento a Vittorio Emanuele II. Oggi resta parte della chiesetta della Beata Rita da Cascia, che si trovava all’inizio di Via della Pedacchia.
3.Chiesa dei SS. Cosma e Damiano, nei pressi della quale Teresa è stata minacciata di morte dal marito. La zona dei Fori era ancora interrata e si chiamava Campo Vaccino.
4.Convento delle Maestre Pie Filippini, presso le quali Teresa è stata ospitata durante l’inchiesta che si è aperta dopo la denuncia di Caterina, madre di Teresa, contro Luigi Ravieli, marito di Teresa. Presso questo convento Teresa Spinelli ha avuto come confessore P. Francesco Maria Cipriani, Benedettino Celestino che, dopo essere stato mandato in esilio da Napoleone Bonaparte, nel 1814 è diventato vescovo di Veroli ed è stato collaboratore di Teresa nella fondazione di Frosinone.
5.Chiesa e monastero di S. Caterina della Rosa o dei Funari, presso il quale ha studiato come educanda Maria Domenica, figlia di Teresa, dal 1819 al 1825, quando, poi, si è fatta monaca benedettina a Veroli (FR).
6.Chiesa di S. Maria in Monticelli, parrocchia di Teresa quando abitava in Via delle Zoccolette. Qui ebbe la visione del 1° novembre 1820 e cominciò il suo apostolato educativo. Il suo direttore spirituale era P. Pietro Castelnuovo.
7.Via delle Zoccolette, 58 in cui viveva Vincenzo, fratello di Teresa e in cui visse anch’essa con il padre, dopo la morte della madre, nel 1820. Da qui partì nel 1821 per Frosinone. Oggi il palazzo non c’è più perché è stato abbattuto per aprire la strada su Via Pettinari.
8.Via dei Giubbonari, dove Teresa viveva con il marito Luigi e la suocera Saveria Spada. Il n° civico 64 oggi corrisponde all’89.
9.Via del Mascherone, dove Teresa visse con i genitori prima del suo matrimonio e quando vi tornò nel 1806.
10.Chiesa di S. Caterina della Rota, dove Teresa sposò Luigi Ravieli il 5 ottobre 1805.
11.Via dei Baullari, dove Teresa visse da bambina e dove ebbe il primo incidente con una carrozza. Fu appeso un ex-voto in questa strada, davanti alla Madonna della Pietà.
12.Campo dei Fiori, dove Teresa visse con la famiglia dal 1790 al 1804, a Casa Rondoni, all’angolo con Via della Corda. La casa passò a Gesualda Regina, sorella di Teresa, sposata con Vincenzo Rocchi, dal quale ebbe tre figli.
13.Chiesa di S. Andrea della Valle, dove Teresa fece la Prima Comunione nel Natale 1802.
14.Chiesa di S. Lorenzo in Damaso, dove Teresa fece la Prima Confessione durante la Quaresima del 1797. La Cresima le fu amministrata il 6 luglio 1797 a S. Pietro.
15.Piazza Navona, dove Teresa andava spesso a giocare e dove si svolgeva una grande festa durante il Carnevale. In questi paraggi avvenne il secondo incidente, nel 1802.
16.Chiesa di S. Agostino in Campo Marzio, dove sono conservate le ossa di S. Monica. Ai tempi di Teresa Spinelli presso questo convento si trovava la Curia Generalizia dell'Ordine Agostiniano. E' qui che è stata accettata la richiesta di aggregazione all'Ordine Agostiniano, inoltrata da Sr. M. Teresa Spinelli dopo la fondazione delle Serve di Gesù e Maria.